Archivi per la categoria ‘Indovina chi parla…’

Come è andata?

martedì, 30 novembre 2010

A cosa sto pensando? Sto pensando che … Fanculo. Ore 21 Fiumicino – cancellato per nebbia volo per Parma. Che si fa? Si dorme a Roma? E domani primo volo per Parma. No c’è un volo per Verona. Romantica. Romeo e Giulietta. Si parte. In aereo si dorme. Svegliato alle 5. Siamo sopra Verona. E’ il capitano che vi parla: atterreremo d’emergenza per nebbia. Bene! Si balla. E’ il capitano che vi parla (ancora): non atterriamo più a Verona. Si va a Treviso. No, a Padova. No. Si va a Bergamo. Tutti da Ferdi. Alè!!!  Atterrati ore 23. Chiamo Ferdi: nn risponde. Suca!!! Un ora fermi sull’aereo ad aspettare la scaletta. Bergamo leghista efficienza. Poi si sbarca. C’è un autobus che ci aspetta. Sono le 24. Vabbe alle 2 sono a letto. Stop. Un deficiente ha imbarcato un bagaglio a Roma. E lo vuole aspettare. Non arriverà mai. Qualcuno (io per primo) lo vuole menare. Davanti a me c’è l’hotel NH. Bello. Accogliente. Con lo shampoo al sapore dolciastro di fragola. Dormo qui. Domani Ferdi (il bergamasco) mi passa a prendere, direzione Milano ufficio. E poi a casa in treno. Dai si ok. Facciamo così. Anche se non ho mutanda di ricambio. Ne camicia. Ma chi se ne frega. L’uomo masculo piace. Alt. Fermi tutti. Ammutinamento. Fanculo la valigia si parte. Fanculo Bergamo. Tutti in bus. Prossima tappa: Camogli e fattoria in autogrill. Macchè, il casello di Bergamo è chiuso per lavori. Efficenza bergamasca. Si va a Dalmine. Un urlo si alza: gondoliere portami a Napoli. E’ l’1. Arrivo previsto a Parma: ore 2.30. Poi macchina e casa. Ah cazzo, devo fare anche benzina. Sono un deficiente: arrivo sempre vuoto!! Intanto un coglione di fianco a me sta lavorando al computer. Lo guardo male. Si scusa. Domani mattina alle 9 deve presentare una relazione a Guido Barilla. A me sovviene che domani mattina alle 8 ho colloquio con maestra di mia figlia piccola. Angioletto. Se la maestra mi dice che è maleducata, le do una testata in fronte. Tanto da farle capire: da tale padre!!! Ma si in fondo il califfo aveva ragione. Gondoliere portami a Napoli.