I colpi di mano delle Popstar

E’ proprio vero che le star non riescono a stare con le mani in mano, in tutti i sensi.

Proprio pochi giorni fa è stato arrestato Ron Wood, il chitarrista 62enne dei “Rolling Stones“, con l’accusa di aver aggredito la sua compagna Ekaterina Ivanova, di 21 anni.

La vicenda è avvenuta in Inghilterra e sembra sia tutto partito da una lite domestica.

La rockstar è stata, comunque, rilasciata su cauzione e dovrà aspettare gennaio per ulteriori inchieste.

Non è la prima volta che un membro dei “Rolling Stones” viene arrestato, ma l’episodio ha suscitato particolare scalpore per il fatto che a luglio Ron aveva lasciato la moglie Jo, di 54 anni, per la bella cameriera di trent’anni più giovane, salvo poi, a quanto pare, dimostrarle il suo amore in modo un po’ troppo violento.

Del resto, sembra ormai che non si possa essere una popstar senzaaver sferrato qualche sonoro schiaffo.

Chris Brown è ormai conosciuto più per la sua aggressione aidanni dell’allora fidanzata Rihanna che per i suoi successi musicali.

Del resto, la faccia della giovane cantante che circolava su internet il giorno dopo l’aggressione è difficilmente dimenticabile.

E che dire delle aggressioni ai fastidiosi paparazzi?

La cantante islandese – e all’apparenza innocua - Bjork ha aggredito un fotografo all’aeroporto di Auckland in seguito a degli scatti non consentiti.

Tom Kaulitz, chitarrista dei “Tokio Hotel”, ha addiritturaschiaffeggiato una fan troppo insistente, che a causa delle scarse attenzioni della popstar, ha deciso di farsi notare spegnendo unasigaretta sull’auto di Tom, che ha dato in escandescenza.

Amy Winehouse batte però tutti con la sua aggressione fuori da un locale a due passanti – uno dei quali le aveva persino chiamato un taxi per farla tornare a casa – con la sola giustificazione di essere completamente ubriaca.

Ma non erano passati i tempi delle rockstar violente e sprezzantidelle regole?

Articolo di Grazia Cicciotti

Scritto ven, 4 dic 2009 10:59 CET da Cicciotti su www.funweek.it

Tag:

Lascia un Commento